trekkingandini.net

trekking sulle ande

Vai ai contenuti

Menu principale:


vai alla pagina principale

scrivono di noi

i trekking sulla Cordillera Blanca  non sono solo un
“andare sulle montagne” ma è un’esperienza di vita vissuta con tutte le persone locali e volontari


Sent: Thursday, October 19, 2017 11:13 AM
To: Giancarlo Sardini - DebViaggi
Subject: Re: trekking Perù

Buongiorno Giancarlo,
Il trekking è andato molto bene, tutto il personale a Marcarà è stato molto gentile e ci siamo trovati molto bene.
Abbiamo anche modificato l’itinerario adeguandolo alle nostre capacità senza particolari problemi.
Purtroppo non siamo riusciti ad arrivare in cima al nevado pisco a causa del maltempo, ma questo non dipende dall’organizzazione.
Gli spostamenti sono stati effettuati senza problemi e abbiamo sempre trovato il personale a disposizione senza particolari problemi.
Anche per quanto riguarda la parte più vacanziera a Cusco ci siamo trovati molto bene e i vostri corrispondenti
sono stati molto cordiali ed efficienti e tutto è filato liscio senza problemi.
Una nota tecnica: nella descrizione del programma, e mi sembra anche nel voucher, c’è scritto,
nel 1° giorno di arrivo a lima, che avrebbe dovuto esserci il trasferimento con cena e pernottamento a Marcarà.
Questo non  è avvenuto perché il pullman era programmato alle 22,00 per cui abbiamo provveduto noi alla cena
e il pernottamento è stato fatto in pullman.
Siamo poi arrivati a Marcarà verso le 6,00 della mattina seguente
Non è stato un gran problema ma sarebbe opportuno specificarlo meglio e saperlo prima.
Nell’insieme siamo molto soddisfatti del viaggio e dell’organizzazione.
Saluti
Sergio

De: Rifugi Andini - Perù
Enviado: martes, 07 de marzo de 2017 02:20 p.m.
Cari amici dei Refugios Andinos,
abbiamo pensato di creare questa newsletter per tenervi informati su tutto quello che succede all’interno di questa realtá.
Abbiamo pensato a voi, perchè in un modo o in un altro, avete vissuto i rifugi, chi costruendo, chi facendo il gestore, chi trovando finanziamenti o semplicemente chi è passato come turista.
Con piacere vi comunichiamo che l’anno scorso è stata una bella stagione, il rifugio Ishinca e il rifugio Perú hanno registrato un aumento di entrate rispetto alla stagione precedente,
mentre il rifugio Huascaran, purtroppo, è andato leggermente in perdita, complice l’impossibilitá di raggiungere la vetta a causa di un enorme crepaccio apertosi nella via normale e anche
all’assenza di altre alternative come trekking nelle vicinanze, anelli o vie di arrampicata ecc.. Finita la stagione, abbiamo individuato diversi lavori da fare per continuare a migliorarci.
Come prima cosa ci siamo dedicati alla costruzione del posto di controllo “Trancapampa”,  situato a metá del cammino che porta al rifugio Ishinca. Un lavoro che secondo gli accordi presi
tra OMG e Parco Nazionale del Huascaran, doveva giá essere concluso da tempo.
Siamo finalmente riusciti a terminarlo grazie all’aiuto di alcuni volontari e un gruppo di operai della parrocchia,
l’inaugurazione è prevista per il 10 di Marzo. Invece, per quanto riguarda il rifugio Huascaran,
è in programma nelle prossime settimane,
l’istallazione di un nuovo impianto fotovoltaico e solare termico, un progetto che stiamo realizzando
grazie alla collaborazione con una universitá spagnola di ingegneria che ci fornisce supporto tecnico e finanziario.
Abbiamo giá iniziato a lavorare per questo salendo diverse volte al rifugio, prima per prendere le dovute misure,
poi per portare tutti i materiali, un bel lavoro che abbiamo realizzato grazie alla collaborazione di diversi amici,
su tutti le guide DonBosco e il team che stá lavorando per Andetrail. Per il rifugio Perú
le mire sono un poco piú alte, al momento stiamo lavorando
per il classico campo di lavoro che faremo a fine Aprile, proprio prima dell’inizio della nuova stagione.
In questo campo dovremmo riuscire a trasportare al rifugio parte dei viveri e della legna che serviranno per la stagione,
ma soprattutto, vorremmo iniziare con i lavori della nuova centralina idroelettrica.
Sono diversi anni che abbiamo avuto questa idea, una realizzazione che porterebbe notevoli benefici al rifugio,
dal punto di vista dell’offerta per i turisti (aumento acqua calda, ambienti piú caldi, piú corrente elettrica ),
ma soprattutto dal punto di vista ecologico (riduzione dell’85% il consumo di legna e gas),
come giá dalla scorsa stagione abbiamo avuto modo di sperimentare al rifugio Ishinca.

Questo progetto, sará reso possibile grazie ai finanziamenti che sono arrivati dall’associazione
“Montagne e Solidarietá”  e anche all’apporto tecnico di varie persone. Sono state giá comprati in Italia, la turbina, il generatore e il resto delle apparecchiature,
adesso stiamo cercando i fondi per il cavo elettrico e la condotta forzata. Qualsiasi aiuto è ben accetto ! Concludendo, ci interessa rendervi partecipi di come sono stati utilizzati i soldi guadagnati
mella scorsa stagione. Una parte per pagare i materiali dei tetti e delle case dei poveri realizzate dai ragazzi dell’Oratorio de los Andes, nelle varie parrocchie. Una parte per aiutare la casa degli ammalati “Virgen de Guadalupe” di Lima,
la quale ospita gli ammalati piú gravi che arrivano dalle varie missioni della sierra. Per qualsiasi dubbio o proposta, siamo a vostra disposizione!
Lo staff dei Refugios Andinos


Sent: Saturday, October 15, 2016
To: giancarlo@debviaggi.com
Subject: riflessioni Perù

Ciao Giancarlo
A poche settimane dal rientro in Italia, io e gli amici Giovanni, Giulio,
Anna e Graziano volevamo ringraziarti per l’ottima riuscita del viaggio in Perù che ci hai organizzato.
Il nostro trekking sulla Cordillera Blanca  non è stato solo un “andare sulle montagne”
ma è stata un’esperienza di vita vissuta con tutte le persone, locali e volontari,
che abbiamo conosciuto nelle tre settimane peruane.  Già presso il Rifugio Casarotto
di Marcarà abbiamo avuto modo di toccare con mano l’ospitalità dei ragazzi che
l
o gestiscono (e che ti ricordano con affetto), sempre disponibili e attenti a
soddisfare i nostri bisogni. Durante il trekking nei rifugi andini Ishinca, Huascaran e Pisco,
siamo stati accompagnati da Robert, una guida di alta montagna DonBosco,
che si è rivelato davvero eccezionale,
molto competente e capace di infonderci sicurezza. Insieme a lui e ad Oscar, un’altra guida
dell’Associazione e ingaggiata per l’occasione, io, Giovanni e Giulio abbiamo raggiunto la vetta de
Nevado Pisco. Partiti a notte fonda, dopo una lunga cavalcata tra morene e penitentes, che hanno
reso particolarmente impegnativa la salita, siamo arrivati in vetta di primo mattino, godendo  
del sole che stava illuminando le vette circostanti. Uno spettacolo di guglie e ghiacciai.
Inutile nascondere una lacrima di commozione e di ringraziamento salito dal cuore.
Abbiamo condiviso la nostra  immensa gioia con Robert e Oscar che mai, durante la salita,
ci hanno fatto mancare il loro incoraggiamento a non mollare.
Davvero grazie ragazzi!!!
Terminato con successo il trekking andino, è iniziata la parte turistica del nostro viaggio,
che ci ha portato a visitare Lima, Cusco, Machu Picchu, la Valle Sacra e il lago Titicaca.
Anche in questo caso  abbiamo potuto apprezzare l’ottima organizzazione e
l’assistenza dei vostri referenti locali, sempre in contatto telefonico con noi.
Tutto ha funzionato per il meglio e questo ha sicuramente reso
il nostro viaggio ancora più soddisfacente.
Nel tuo prossimo viaggio in Perù ti chiedo di portare,  a tutti i ragazzi del Centro Casarotto,
a Robert ed Oscar, a padre Bube e padre Raffaele, a Adele della parrocchia di Marcarà,
ai portatori e a tanti altri, i nostri più sinceri saluti e ringraziamenti.
Chissà, forse un giorno  ritorneremo!
Grazie di cuore
Annamaria, Giovanni, Giulio, Anna e Graziano  dell’Alpina Excelsior di Bergamo

From: Roberto Ciri
scrive su www.vienormali.it
Sent: Wednesday, September 14, 2016 3:24 AM
TRA ANDE E CAMPESINOS
http://www.vienormali.it/montagna/solidarieta-montagna-trekking-andini.asp
IL CENTRO DI ANDINISMO RENATO CASAROTTO
http://www.vienormali.it/montagna/solidarieta-montagna-centro-andinismo-casarotto.asp
L
i segnalo anche sulla pagina FB di vienormali
Un caro saluto e a risentirci.
Roberto (Brescia)


From: Marino Zagni
Sent: Tuesday, February 16, 2016 9:57 AM
Subject: Ecuador Illiniza - Cayambe - Chimborazo

Ciao G
iancarlo
ho parlato con M
assimo ed Emma e anche a nome loro ti dò alcune informazioni sul
nostro viaggio in Ecuador curato dalla tua Agenzia.

Il vostro corrispondente in Ecuador si é dimostrato
efficiente  e disponibile ai nostri cambi  
di programma dovuti alla rapidità con cui abbiamo fatto le salite.
G
li hotel erano  di ottimo livello compreso l'hotel a Ambato cambiato nel corso del viaggio.
la guida andina
è stata superiore alle aspettative sia dal punto di vista tecnico sia dal lato umano,
è stato anche il nostro acconpagnatore per tutto il viaggio.
A
viaggio terminato con il senno del poi potrei suggerire per la salita al Chimborazo
di dormire in tenda a 5350mt dove vi spazio per 5/6 tende
cosi da ridurre la salita a 900mt di dislivello ricordandosi di portare acqua perchè non se ne trova.
U
n'ultima cosa l'Hostal La Posada è in un bel posto vi è un clima
familiare e ha anche una buona cucina essendo vicino a Quito
non risulta di molta utilità la sosta a Machachi.
ciao Giancarlo e buon lavoro
saluti Marino, Emma e Massimo (Torino)


From: laura
Sent: Friday, October 30, 2015 4:06 am
To: trekkingandini.net
Subject: Da Laura-lo scritto sul viaggio in Perù
Tutto iniziò un giorno, quando, improvvisamente,
fui rapita dalla straordinaria bellezza di una immagine:
una montagna, il Huascaràn.
Mai sentita nominare e non sapevo nemmeno dove si trovasse.
Era in Perù, nella Cordigliera Bianca.
Da qui, seguendo il flusso delle cose, Roberto ed io (Laura)
valutammo seriamente l'idea di un trekking in quella zona.
Cercando su Internet, venimmo a conoscenza dell'Agenzia D.E.B. VIAGGI
(Barbara la titolare) e di Giancarlo, responsabile trekking.
Li incontrammo, ottima impressione.
Il 18 agosto 2015 partimmo così per una avventura di 21 giorni in Perù!
L'ambiente naturale che ci accolse era fantastico:
montagne, ghiacciai, altopiani, lagune, cieli, albe, tramonti...
erano un mutevole mosaico di incantevoli colori. Soggiornammo
al "Centro Andinismo Renato Casarotto" a Marcarà, dove l'ospitalità
fu tale da sentirci "in famiglia". Il Centro fu la base di partenza
dei nostri trekking; accompagnati da una loro guida locale esperta,
raggiungemmo il Rifugio Ishinca (4.390 m.), il Rifugio Huascaràn (4.675m.) ed il Rifugio Perù-Pisco (4.765 m.).
Il nostro trekking nella Cordigliera Bianca fu entusiasmante!
Le parole non rendono la bellezza e la potenza della natura,
come la ricchezza di emozioni vissute ad alta quota.
Unica, almeno per me, l'estasi contemplativa provata davanti
alla parete Nord del Huascaràn!!
Dopo 13 giorni il trekking terminò per continuare con la visita della Sacra Terra degli Inca:
la valida organizzazione della D.E.B. VIAGGI ci accompagnò dalla Cordigliera Bianca a Cuzco,
al Machupicchu ed infine al Lago Titicaca. Anche "il mondo Inca" ci lasciò d'incanto.
Ma, ahimè, il 7 settembre un aereo della American Airlines ci attendeva per il rimpatrio.
Ad oggi, ho ancora impressi nel cuore i grandi scenari e l'energia
di quella magica terra peruviana, del suo popolo e della sue meraviglie!
Grazie Giancarlo e Barbara!
Laura e Roberto (Reggio Emilia)

Sent: Friday, October 23, 2015 8:30 AM
To: Giancarlo - DEB Viaggi
Subject:  Perù 2015
Ciao Giancarlo,
ormai son passati 2 mesi e non so se sei interessato ancora al racconto.
Mi scuso per il ritardo, avrei voluto scriverti qualcosa di articolato con 2
foto e qualche racconto più dettagliato, ma il tempo è stato davvero
un periodo impegnato e il procastinare non mi ha aiutato.
Il primo giorno che siamo arrivati al centro Casarotto siamo stati
accolti la mattina molto presto con un ottima colazione.
Abbiamo passato la giornata tra i campi lungo la strada che porta
a Copa Grande/Copa Chico. E' stata una passeggiata piena di polvere
ma bellissima, finalmente ci trovavamo lontano dai percorsi turistici
e abbiamo avuto la possibilità di vedere da vicino la vita vera dei
contadini andini. A volte ci siamo sentiti un po' invadenti,
sicuramente molto osservati perché di turisti da quelle parti
credo ne passino davvero pochi. Il Huascaran sullo sfondo
e gli animali da fattoria in primo piano ci hanno affascinato.
Il giorno seguente siamo partiti per il rifugio Ishinca con la guida di Felipe,
che ci ha accompagnato durante tutta la settimana ed è stato molto bravo.
Il sentiero è molto facile ma bisogna andare piano per acclimatarsi bene.
Dopo una notte un po' al freddo siamo saliti in giornata ai 5000m del bivacco
(di lusso) Longoni. Io ho sofferto un po' il mal di montagna,
avendo passato una notte tra freddo e risvegli.
Tuttavia mi son trascinato ai 5000 e da lì tutto è migliorato.
La mia ragazza invece, era in gran forma
(aveva accusato un po' il colpo a 3800 sul lago Titicaca,
ma sulla Cordillera Blanca nessun problema).
Il terzo giorno ci siamo fatti una scarpinata mattutina extra
programma per vedere la laguna sopra il rifugio, e poi giù
diretti verso il Casarotto passando per tranquille e rigogliose
campagne fino alle rovine di Honcopampa.
Nei momenti pausa e tranquillità siamo riusciti a
chiaccherare con la nostra guida ed è stato interessante.
Dopo una notte rigeneratrice al centro Casarotto,
sia ripartiti per il Huaypan e su per il rifugio Huascaran:
probabilmente il pezzo più bello di tutto il trekking per il tipo di sentiero (alta via):
vario, non scontato e con una bella vista panoramica sulla valle e la cordillera negra.
Siamo stati fortunati perché avevano da poco ripulito e riaperto
l'Alta Via in occasione della prima sky-run in programma qualche settimana dopo.
Il rifugio Huascaran è collocato in una posizione magnifica.
Che tramonto spettacolare ci siamo gustati dalla sua terrazza!
Che bello vedere il grande ghiaccio da vicino.
E poi avevamo il rifugio tutto per noi
(il che non so se era un vantaggio o uno svantaggio; sicuramente una situazione particolare).
La mattina presto abbiamo cominciato la discesa infinita verso Muscho
e poi il viaggio in taxi verso Cebollapampa: grande autista, veloce ma molto attento.
Veloce scorcio alle lagune Llaganuco e salita sotto il sole che
picchia per il rifugio Perù. Bel rifugio, ma tanta fatica,
salita complicata per forse la stanchezza accumulata, le mosche e il caldo.
Ottima alba... e tanta invidia per quelli che partivano per
fare la vetta del Pisco!Le condizioni meteo erano perfette,
per cui ci saremmo aggregati molto volentieri.
Lungo la strada del ritorno abbiamo potuto ammirare
l'immensa morena e la Laguna 69...unica!
Ultima sera al centro Casarotto e poi tristemente abbiamo preso la strada del rientro.
Nei rifugi siamo stati generalmente bene.
Molto ospitali Nicola al rifugio Ishinca e Mario al Huascaran!!
Al Peru c'era più via vai per cui abbiamo socializzato meno.
Al Casarotto, che dire: una oasi dentro Huaraz!
Ci si sentiva come a casa. Anche la cucina molto buona, anche se forse troppo "italianizzata".
Alessandro M.

Sent: Wednesday, October 14, 2015 4:23 AM
To: andesdbosco@hotmail.com
Ciao Giancarlo,
scusami se non ho più scritto ma tra lavoro e altri impegni ho avuto poco tempo libero.
Al momento non ho ancora iniziato a lavorare al montaggio del video dedicato al viaggio di
quest'anno in Bolivia, ma conto di farlo a breve.
Per quanto riguarda le tue e-mail, quella con la proposta di viaggio all'Ojos del Salado
è davvero interessante, ma al momento attuale non so ancora se disporrò di ferie in quel periodo,
hai già qualche altra persona interessata al viaggio?
Per la prossima estate (agosto 2016) non mi dispiacerebbe tornare in Perù e viaggiare con
i ragazzi GuideDonBosco.
In linea di massima non mi dispiacerebbe il classico programma Urus-Ishinca e Tocclaraju
come prima parte, e poi un altro bel 6000 come salita clou del viaggio,
a me non dispiacerebbe provare a salire il Huascaran Sur,
che il maltempo mi aveva impedito di salire nel 2007.
Ci risentiamo presto !
Buona giornata e buon lavoro!
Stelvio
Genova

Sent: Tuesday, August 25, 2015 11:22 AM
To: giancarlo@debviaggi.com
Ciao Juan Carlos.
Siamo rientrati e ci stiamo ri-abituando all'Italia. ...(forse)
Il programma si è svolto regolarmente e senza imprevisti.
I ragazzi sono stati bravissimi e abbiamo con loro stretto un rapporto credo di amicizia e simpatia....
da Marco ad Amador, Rober, Moses, Bigi e tutti gli altri.
Il gruppo che ho portato, ha definito il viaggio come il più bello da loro fatto.
Io e Caterina, abbiamo cercato nel poco tempo libero a nostra disposizione,
di renderci utili in ogni modo possibile, dalla cucina a dei suggerimenti richiesti
per i cantieri di lavorazione della pietra e falegnameria.
Riguardo al Peru, alle mie impressioni e considerazioni personali sul O.M.G
ed altro, conto e spero di parlartene al più presto di persona.....
sicuramente da subito mi sento di adoperarmi e incrementare il più possibile
il mio impegno a sostegno del progetto di Padre Ugo.
....salutaci Emanuele
Un abbraccio Caterina e Giordano (Sassuolo)


Il libro che narra la storia della spedizione
al Huascaran 1993
Battistino Bonali e
Giandomenico Ducoli
"Verso l'alto, verso l'altro" di Franco Micheli
http://www.popolis.it/verso-lalto-verso-laltro-dalla-valcamonica-al-peru/

Di Valerio Gardoni
intervista a Giancarlo Sardini

"Ho trasformato dei poveri pastori in guide di montagna sulle Ande"
Leggi l'intero articolo su POPOLIS
http://www.popolis.it/ho-trasformato-dei-poveri-pastori-in-guide-di-montagna-sulle-ande/


Di Celeste Ferrari scrive su Kiremba 2002
http://www.calino.it/bol32/sardini.htm

Presentazione serata sulle ande 2012
https://casacibernetica.wordpress.com/2012/02/27/presentazione-guida-guide-don-bosco-6000-franco-michieli-e-giancarlo-sardini/

Radio VERA 2013 ascolta l'intervista
(copia la direzione e scaricala in google)
https://soundcloud.com/radiovera/intervista-a-giancarlo-sardini

Corriere della sera 2014
http://archiviostorico.corriere.it/2014/luglio/02/Storia_una_missione_pieta_sulle_co_0_20140702_8495618a-01a9-11e4-95db-457d9b518008.shtml

Eco-Savona 2013
http://www.ecodisavona.it/tag/giancarlo-sardini/

Cai Brescia "La nostra passione, il loro futuro"
http://www.ugolini-bs.it/ugolini.php?escursionismo_brescia=news&notizia=215


From: Pietro Gavazzi
Sent: Monday, October 27, 2014
To: andesdbosco@hotmail.com
Subject: Spedizione Alpamayo 2014

Ciao Giancarlo
Non avevo avuto ancora l’occasione per ringraziarti dell’ottima organizzazione per la nostra (light) spedizione all’Alpamayo.
Una spedizione, che ci ha permesso di conoscere la preparazione e la disponibilità delle Guide Don Bosco, ma soprattutto di Eleazar Blas Blas, che ci ha accompagnato.
Abbiamo avuto la possibilità di acclimatarci in modo perfetto, appoggiandoci ai Rifugi Inshica e Perù, dove anche siamo stati accolti con grande entusiasmo, offrendoci momenti piacevoli per la permanenza.
La salita, da noi ambita, alla vetta dell’Alpamayo non è riuscita, solo perché avevamo valutato le cattive condizioni della montagna e la sua pericolosità, per la neve in quota non assestata.
Abbiamo avuto la possibilità di conoscere persone capaci di trasmettere entusiasmo della loro essere lì, sia come residenti che come volontari.
La cosa incredibile che quando indicavamo che avevamo conosciuto te, dei grandi sorrisi si stampavano sui volti dei nostri interlocutori.
Quanta stima nutrono per te e la tua famiglia.
Anche la parte turistica effettuata a Cusco e Machu Picchu, ci ha permesso di apprezzare l’ottima organizzazione. L’assistenza di Sara di Perù Responsabile, è stata eccellente.
Molti amici ci hanno chiesto del nostro viaggio, e abbiamo espresso loro la nostra soddisfazione indicando di come il tutto sia girato a puntino.
Grazie di cuore
Pietro Gavazzi

Sent: Tuesday, May 20, 2014 6:29 PM
To: "deb giancarlo" <giancarlo@debviaggi.com>
Subject: Viviani Perù

Buongiorno Giancarlo,
ripreso il ritmo normale della vita scrivo alcune considerazioni sul
viaggio.

Prima di tutto grazie per l'organizzazione e la partecipazione che voi di
DEB Viaggi
ci avete messo, prima o poi ci conosceremo !!!
Lo so bene che é lavoro per voi, ma partecipazione ed entusiasmo sono due
argomenti molto importanti spesso determinanti, che uso sempre anch'io nel
lavoro.
La prima parte a Marcarà é stata magnifica, una bella fatica, ma come si
dice ... ne valeva la pena, tutte le persone del Centro Casarotto così
come la guida sono state magnifiche e lo stesso dicasi di chi era ai
rifugi.
La seconda parte sul SUD del Perú
é andata veramente bene e le persone
che ci hanno accolto e trasportato perfette...
Un caro saluto.
Renato Viviani

From:Angelo Bresciani
Sent: Saturday, April 05, 2014 2:26 pm
To: andesdbosco@hotmail.com
Subject: Grazie CAI Lumezzane
Ciao Giancarlo
Grazie a te per aver partecipato alla nostra serata e... complimenti per il tuo intervento, conciso e molto efficace, come piace alla gente Lumezzanese. Per la serata " Le Ande tutte d'un fiato" lo ricorderò al Presidente e a Norma ( che è vice Presidente della nostra Sezione). Auguri a Marina per il suo lavoro! Ti trascrivo quello che abbiamo scritto nel libro del Centro Casarotto  - " Che sorpresa e meraviglia trovare a Marcarà!! una struttura così bella, accogliente e funzionale! E il "Mirador" !  Che felice intuizione per gustare  appieno gli spettacolari "atardecer" sulla Cordillera.
- Vieni dall'altra parte del Mondo e ti trovi in famiglia, come a casa.
Ti accolgono persone splendide, dal cuore aperto che trasmettono amicizia e pace,
 in perfetta sintonia con l'ambiente che ti circonda.
- Servizi efficienti, dalla cucina di ottima qualità,
 alla organizzazione dei trekking e delle salite alle vette, a tutto il resto.
- Più che soddisfatti delle guide e dei portatori che ci hanno assistito nella realizzazione dei nostri programmi.
- Si avverte, nella organizzazione e gestione del Centro, la "mano" di Amador,
 ora coordinatore del Centro Casarotto, del quale abbiamo avuto modo di apprezzare,
in passato, oltre alle capacità di Guida Andina, le straordinarie doti umane.
- Grazie di cuore per tutto, Amici del Centro Casarotto, torniamo a casa con Voi,
 la Gente Andina e la Cordillera nel cuore e......chissà, mai dire mai.
C.A.I. Lumezzane: Angelo Bresciani, Enzo Brunori, Riccardo Bugatti, Sabrina Cottali,
Franco (Tino) Crescini, Norma Ghidini,Graziano Ghidini, Claudio Pozzi, Amilcare Vivenzi "
Un abbraccio, Angelo.

From: Norma Ghidini
Sent: Thursday, September 18, 2013 3:45 pm
To: andesdbosco@hotmail.com
Subject: Trekking in Perú

Ciao Giancarlo,
so che ti ha già scritto Angelo ma ci tenevamo a scriverti anche noi alla nostra prima esperienza in Perù. Tutto è andato decisamente oltre alle nostre aspettative; organizzazione perfetta, posti meravigliosi, centro Casarotto a dir poco bello ed accogliente. I tuoi “ragazzi” a Marcarà sono delle perfette guide ed accompagnatori; con loro, con i portatori  e con tutte le persone che abbiamo incontato durante il viaggio, ci siamo trovati benissimo per competenza, umanità e simpatia.
Speriamo proprio di avere un’altra occasione in futuro per tornarci.
Norma e Amilcare (CAI LUMEZZANE)

From: Silvia Strata
Sent: Thursday, September 05, 2013 4:58 pm
To: andesdbosco@hotmail.com
Subject: Trekking Apolobamba-Bolivia

Ciao Giancarlo!
Scusa se non ti ho scritto appena tornata , ma mi sono presa qualche altro giorno di ferie per andare sulle nostre “piccole” Dolomiti!!
Il nostro viaggio è stato STUPENDO!!!
Jenaro è stato FANTASTICO, tanto che lo abbiamo soprannominato San Gennaro(!!!).
E’ l’unico sudamericano che io abbia mai conosciuto, con un’organizzazione e una puntualità svizzera!! Inoltre è stato: disponibilissimo, gentile, premuroso! Ci ha seguito (anche telefonicamente!!) per sapere se le escursioni ed i trek stavano procedendo bene. Quando era impegnato altrove ci ha sempre “affidato” a sua moglie o ad altri collaboratori altrettanto affidabili. Le guide ed i suoi autisti e collaboratori sono sempre stati bravissimi, molto disponibili, puntuali ed attenti.
Guarda, davvero una sorpresa positiva!
Inoltre , appena arrivati, Jennaro ci ha subito consigliato di inserire la visita al Salar de Uyuni (che noi non avevamo previsto nel nostro programma) nonostante lui dovesse modificare TUTTO il programma, spostare le prenotazioni, i trekking, le guide, i muli, ecc
Così è stato: ci ha trovato per il giorno stesso i posti andata e ritorno (dopo 2 gg) su pullman con sedili reclinabili con viaggio durante la notte (in modo da poter incastrare in due giorni il salar!).
Così abbiamo visto T
iwanaku, salar, Copacabana (Titicaca), trekking Apolobamba, Huaina Potosi e MTB lungo la Carretera de La muerte!!!
Jennaro ci ha fatto dono anche di magliette e stemmini quando ci è venuto a salutare personalmente in aeroporto!
Fantastico e davvero bravo!
Il nostro soggiorno in Bolivia ha poi assunto un enorme valore aggiunto per la permanenza ospitale alla missione di Penas e da Padre Topio !
Questa esperienza, emotivamente forte, rimarrà dentro di noi per sempre, e non è una banalità!
Padre Topio è una persona eccezionale e la vita alla missione ci ha davvero coinvolto tutti !!
Grazie, quindi, per averci permesso questa esperienza!
Con riconoscenza!
silvia

Sent: Monday, August 26, 2013 12:01 pm
To: giancarlo@debviaggi.com
Subject: Viaggio in Perü / Classico

Ciao Giancarlo
Siamo tornati dal viaggio e volevamo dirti che e andato tutto benissimo e ringraziarti. Il viaggio e stato davvero magnifico e l’assistenza sul luogo e stata ottima sempre, una particolare menzione a Franco di Cuzco davvero encomiabile per cortesia, precisione e professionalità.
Con il senno di poi sarebbe valsa la pena di dedicare un giorno intero ad Arequipa ed un giorno in meno a Lima, certamente il paese varrebbe un soggiorno più lungo perché le cose da vedere sono davvero molte e interessantissime.
Grazie ancora e cordiali saluti da
Marcello & Valentina

Sent: Monday, August 19, 2013 11:10 am
To: andesdbosco@hotmail.com
Subject: rientrati da Marcarà

Ciao Giancarlo
Siamo rientrati Sabato 17 ,Enzo, Tino e Io, gli altri stanno continuando il viaggio per il Tour classico. Tutto è andato per il meglio. Accoglienza, organizzazione, guide, portatori, etc, tutto OK. Amador, che ti saluta, molto bravo anche nella veste di Coordinatore del Centro Casarotto. Il centro è veramente molto bello, funzionale, accogliente, in splendida posizione, per noi è stata una vera sorpresa! Complimenti vivissimi per quello che hai realizzato. Lassù parlano spesso di Te ( in bene, ovviamente!).
Ci sentiremo con più calma a Settembre.
Intanto , grazie di tutto e, di nuovo tanti, tanti complimenti per il Centro Casarotto.
A presto
Angelo (CAI Lumezzane)


From: Paolo Ventura - 27/06/2011
To: andesdbosco@hotmail.com
Subject: Trekking Huayhuash-Perú

Ciao Giancarlo,
ti ringrazio per la tua/vostra accoglienza in quel di Marcarà a nome di tutti noi. Abbiamo apprezzato la vostra compagnia, cordialità e professionalità e siamo ben contenti di esserci appoggiati alla vostra organizzazione.
Al di là della buona causa abbiamo trovato un bel gruppo di gente giovane e preparata che è in grado di rispondere bene alle esigenze ed aspettative del turista sia esso in cerca della sola visita ad un paese lontano, oppure a chi è alla ricerca anche di un turismo lontano dalle mete abituali ma che sia in grado di trasmettere quell'empatia e quel ripetto delle diverse culture fra le persone che rimane nel tempo.
Ti devo fare i complimenti. Sei riuscito a creare un gruppo che lascia il segno.
Durante il lungo viaggio di ritorno abbiamo condiviso fra di noi la simpatia che ci ha legato a Carlos in quanto nostra guida nel lungo trekking di 14 giorni nel Huayhuash. Forse sarebbe stato lo stesso con un altro, ma mi piace credere che abbiamo avuto la fortuna di aver trovato un ragazzo in gamba, professionale e discreto ma con lo spirito positivo che una guida deve avere, capace di scherzare e di ridere, sempre presente e pronto ad aiutare noi, la cuoca o gli arriero in ogni occasione. Sempre disponibile a trasmetterci le sue conoscenze sulla situazione politico sociale del Perù piuttosto che sulla ampia conoscenza del territorio, della fauna e della flora. Tieni presente che fra noi quattro, in tre siamo guardie ecologiche volontarie e quindi particolarmente attenti alla salvaguardia e tutela dell'ambiente con spiccate conoscenze botaniche e del mondo animale, pertanto quando vediamo cose nuove siamo molto interessati.
Devo dire che, le nostre considerazioni ci hanno portato a promuovere il giro del Huayhuash e a mettere in secondo piano il breve giro al Pisco, abbiamo apprezzato molto la capacità di Maicol sia come gestore che come cuoco del rifugio.
Paolo Ventura
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
September 20, 2012 3:55 AM
To: andesdbosco@hotmail.com
Subject: Viaggio in Perú

Ciao Giancarlo,
eccomi qua, mi sono concessa ancora qualche giorno di ferie nelle nostre dolomiti ed ora sono al lavoro.
Sono stata contenta di questo viaggio in Perù ed in parte devo ringraziare anche te che mi hai incoraggiata.
Ho conosciuto disponibilità e  accoglienza dalle persone del Perù e mi sono sentita molto tranquilla
anche in quei pochi giorni in cui mi sono mossa in autonomia.
E' stato un viaggio vario e intenso ma ho ancora voglia di tornarci perchè ha ancora molto da offrire.
A differenza di altri viaggi che ho fatto ho l'impressione, questa volta, di avere appena assaggiato e
respirato la vita in Perù.
Tante, troppe cose hanno attirato la mia attenzione e non di meno Chacas dove ho potuto conoscere persone che
si danno con uno spirito diverso.
Le guide, come tu già saprai, sono ottime sia per professionalità che attenzione e devo dire di essere stata veramente bene con loro.
Ho chiesto a Michael se può farmi copia dei dvd che parlano del Perù e delle 2 Cordilliere  così da  per poter parlarne in sede Cai.
Intanto un caro saluto.
Carla

From: Paolo Tengattini
Sent: Wednesday, December 05, 2012 12:37 PM
To: trekkingandini/DonBosco6000
Subject: Perú trekking Huayhuash - 2012

Ciao Giancarlo
E' andato tutto a meraviglia...ottima organizzazione, i ragazzi sono stati stragentili e non ci sono state pecche di nessun genere.
Per il trekking sia Oscar che Fischer (l'arriero) sono stati fantastici...ci hanno quasi coccolato e ci siamo veramente trovati molto molto bene. Il trekking è stato a dir poco stupendo ed il tempo è stato dalla nostra. Abbiamo trovato solo un giorno di acqua.
Ho finito ieri di scaricare le foto. Alla fine sono circa 4000...ora dovrò eliminare quelle mosse e quelle doppie...credo che comunque tra tutto saranno comunque circa 1000 foto...
Per ora ti ringrazio e ci sentiamo o vediamo al tuo rientro in Italia.
Se hai bisogno di ulteriori info in merito resto a tua disposizione.
Grazie mille.
Ciao
Paolo






Torna ai contenuti | Torna al menu